“Questa è l’essenza della scienza: fate una domanda impertinente e preparatevi a ricevere una risposta pertinente.”

La citazione che fa da titolo a questo post è una frase di Jacob Bronowski, e mi sembrava un modo perfetto per introdurre l’opera di cui parlo oggi: The Where, the Why, and the How: 75 Artists Illustrate Wondrous Mysteries of Science. 

Image

Ok, avete ragione, non è un’opera d’arte propriamente detta, è un libro illustrato, ma le immagini che accompagnano questo piccolo capolavoro editoriale sono state fatte da alcuni dei più importanti artisti emergenti contemporanei, e merita davvero un po’ di attenzione.

“With this book, we wanted to bring back a sense of the unknown that has been lost in the age of information. … Remember that before you do a quick online search for the purpose of the horned owl’s horns, you should give yourself some time to wonder.”

Gli autori del libro, Matt Lamothe, Julia RothmanJenny Volvovski – che insieme sono Also Online (date un’occhiata al sito, è uno spettacolo) – hanno chiesto ad una serie di artisti di creare delle illustrazioni scientifiche per accompagnare dei brevi saggi su alcuni degli argomenti più “misteriosi” della scienza.

Come funziona la gravità?

Perché ogni fiocco di neve è unico?

Perché sogniamo? 

Perché le balene cantano?

Come fanno le cellule a comunicare fra loro? 

Le immagini che accompagnano questi interrogativi prendono ispirazione dalle antiche illustrazioni mediche e dai diagrammi scientifici dell’epoca delle grandi scoperte scientifiche e gli autori, siano essi molto famosi o esordienti di talento, riescono a reinterpretare al meglio queste suggestioni.

wherewhyhow1 wherewhyhow3 wherewhyhow6 wherewhyhow7

 

 

 

 

Le immagini qui sopra sono:

What existed before the big bang? – Josh Cochran

How does gravity work? – The Heads of State

What is the ‘god’ particle? – Jordin Isip

What is dark matter? – Betsy Walton

lauren_nassef isaac_tobin harry_campbell




























E, come se non bastasse, anche il trailer animato del libro è una piccola magia: 

Advertisements

About Sara Madussi

Da molto piccola volevo clonare dinosauri (grazie, “Jurassic Park”) o salvare orche dai parchi marini (grazie, “Free Willy”), poi ho sognato di fare – nell’ordine – l’astronauta, la biologa, l’etologa, la virologa. Mi sono laureata in Lettere. Ora cerco di unire le mie due nature studiando Comunicazione della Scienza alla SISSA, a Trieste, mentre attendo speranzosa che qualcuno, alla fine, decida che clonare un dinosauro è, in fondo, un’ottima idea.
This entry was posted in Libri and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s